Lingua polacca – 10. Numeri ordinali e cardinali

Oltre alla fonetica polacca, finora abbiamo visto come funzionano i sostantivi e gli aggettivi in relazione al genere e al numero, abbiamo elencato gli aggettivi dimostrativi e interrogativi, i pronomi personali soggetto e complemento con i verbi essere e avere, gli avverbi più usati, e da tre lezioni abbiamo iniziato a darci da fare anche con il lessico settoriale vero e proprio, ovverosia il vocabolario da usare in base al contesto in cui ci si trova (v. saluti, colori, unità di tempo). Tiziano Terzani spesso diceva “se trovi un bivio con una strada in salita e una in discesa, prendi quella in salita: dopo ti troverai sempre meglio”. Noi stiamo facendo la stessa cosa, stiamo creando delle basi impegnative ma solide per poi affrontare in modo meno drammatico scogli come i verbi, i casi con cui si declinano nomi o aggettivi, e altre particolarità sintattiche. Ma oggi continuiamo ad arricchire ancora un po’ il nostro vocabolario con i numeri cardinali e ordinali, che presenteremo insieme, aggiungendo alla fine un paio di annotazioni importanti e utili in futuro.
Iniziando dai numeri cardinali, suggeriamo come prima cosa di imparare a memoria quelli che vanno da 1 a 10. Una volta fatto questo, sarà facile assimilare i numeri da 11 a 19, che riprendono sostanzialmente i numeri della prima decina aggiungendovi la desinenza “-naście” alla fine. Un particolare: i numeri 1 e 2 sono declinati anche in base al genere, come in italiano facciamo con “uno” (“un”, “una”). In realtà vi sono altre declinazioni per questi numeri e anche per quelli dopo il due, ma ricordiamo l’obiettivo prefissato all’inizio del nostro percorso, che è raggiungere un livello comunicativo discretamente soddisfacente ma non per forza eccellente e impeccabile (altrimenti la quantità di note, asterischi ed eccezioni sarebbe tale da offuscarci le idee). Anche per i numeri ordinali è necessario imparare a memoria quelli che vanno da 1° a 10°: i successivi infatti si formano sostituendo la desinenza finale del numero cardinale con “-ty” (occhio a 12° e a 20° con i suoi composti). Attenzione: dal momento che i numeri ordinali sono degli aggettivi, la desinenza cambia anche in base al genere, e quindi per il nominativo femminile avremo “-ta” e per quello neutro “-te” (v. schema sotto).
Ulteriore particolare: i numeri cardinali e soprattutto quelli ordinali sono soggetti alle declinazioni dei vari casi. Già in passato abbiamo fatto una buona panoramica sui casi nominativo e accusativo. Per le restanti declinazioni vi rimandiamo alle lezioni future ad esse dedicate.
CARDINALI
ORDINALI
0
Zero
1
Jeden, jedna, jedno
Pierwszy, -a, -e
2
Dwa, dwie, dwa
Drugi, -a, -ie
3
Trzy
Trzeci, -ia, -ie
4
Cztery
Czwarty, -a, -e
5
Pięć
Piąty, -a, -e
6
Sześć
Siósty, -a, -e
7
Siedem
Siódmy, -a, -e
8
Osiem
Ósmy, -a, -e
9
Dziewięć
Dziewiąty, -a, -e
10
Dziesięć
Dziesiąty, -a, -e
11
Jedenaście
Jedenasty, -a, -e
12
Dwanaście
Dwunasty, -a, -e
13
Trzynaście
Trzynasty, -a, -e
14
Czternaście
Czternasty, -a, -e
15
Piętnaście
Piętnasty, -a, -e
16
Szesnaście
Szesnasty, -a, -e
17
Siedemnaście
Siedemnasty, -a, -e
18
Osiemnaście
Osiemnasty, -a, -e
19
Dziewiętnaście
Dziewiętnasty, -a, -e
20
Dwadzieścia
Dwudziesty, -a, -e
Alcuni esempi: Due zaini -> dwa plecaki; due bottiglie -> dwie butelki; una lezione -> jedna lekcja; un bambino -> jedno dziecko; dodici telefoni -> dwanaście telefony; dodici mappe -> dwanaście mapy.
Il secondo zaino -> drugi plecak; la seconda bottiglia -> druga butelka; la prima lezione -> pierwsza lekcja; il primo bambino -> pierwsze dziecko; il dodicesimo edificio -> dwunasty budynek; la dodicesima regina -> dwunasta królowa.
Ecco i numeri dal 20 in poi – Cardinali: una volta acquisiti i primi numeri, tutto funziona come in italiano: è sufficiente memorizzare le unità decimali superiori (20, 30, 40, 50…) e quando necessario si aggiungono i vari jeden, dwa, trzy, etc. Per la formazione dei numeri ordinali continua a valere la regola citata poco fa sulle desinenze finali. Un dettaglio importante per entrambe le categorie numeriche è che, mentre in italiano i numeri si scrivono in lettere come un’unica parola, in polacco unità, decine, centinaia, etc. sono separate l’una dall’altra (basta leggere i numeri da 21 a 29 qui sotto per farsi un’idea).
CARDINALI
ORDINALI
21
Dwadzieścia jeden
Dwudziesty, -a, -e pierwszy, -a, -e
22
Dwadzieścia dwa, dwie, dwa
Dwudziesty, -a, -e drugi, -a, -ie
23
Dwadzieścia trzy
Dwudziesty, -a, -e trzeci, -ia, -ie
24
Dwadzieścia cztery
Dwudziesty, -a, -e czwarty, -a, -e
25
Dwadzieścia pięć
Dwudziesty, -a, -e piąty, -a, -e
26
Dwadzieścia sześć
Dwudziesty, -a, -e siósty, -a, -e
27
Dwadzieścia siedem
Dwudziesty, -a, -e siódmy, -a, -e
28
Dwadzieścia osiem
Dwudziesty, -a, -e ósmy, -a, -e
29
Dwadzieścia dziewięć
Dwudziesty, -a, -e dziewiąty, -a, -e
30
Trzydzieści
Trzydziesty, -a, -e
40
Czterdzieści
Czterdziesty, -a, -e
50
Pięćdziesiąt
Pięćdziesiąty, -a, -e
60
Sześćdziesiąt
Sześćdziesiąty, -a, -e
70
Siedemdziesiąt
Siedemdziesiąty, -a, -e
80
Osiemdziesiąt
Osiemdziesiąty, -a, -e
90
Dziewięćdziesiąt
Dziewięćdziesiąty, -a, -e
Venendo ai numeri un po’ più grossi, per i cardinali non c’è nulla di particolare da rilevare se non che per le centinaia e i suoi multipli c’è ancora da lavorare un po’ con la memoria. Quanto agli ordinali invece, essi continuano a formarsi dai rispettivi cardinali, ma la desinenza finale cambia in -ny.
CARDINALI
ORDINALI
100
Sto
Setny, -a, -e
200
Dwieście
Dwusetny, -a, -e
300
Trzysta
Trzechsetny, -a, -e
400
Czterysta
Czterechsetny, -a, -e
500
Pięćset
Pięćsetny, -a, -e
600
Sześćset
Sześćsetny, -a, -e
700
Siedemset
Siedemsetny, -a, -e
800
Osiemset
Osiemsetny, -a, -e
900
Dziewięćset
Dziewięćsetny, -a, -e
1000
Tysiąc
Tysięczny, -a, -e
2000
Dwa tysiące
Dwutysięczny, -a, -e
1.000.000
Milion
Milionowy, -a, -e
2.000.000
Dwa miliony
Dwumilionowy, -a, -e
1.000.000.000
Miliard
Miliardowy, -a, -e
Tra polacco e italiano ci sono varie analogie sull’uso dei numeri cardinali (generalmente per indicare una quantità) e degli ordinali (per indicare il grado, la posizione o il livello di qualcosa o qualcuno, si pensi al numero di un piano, di un re, di un elemento in una graduatoria, di un secolo…). E’ vero però che ci sono anche delle differenze, di cui noi ne citiamo solo un paio. La più importante è sicuramente l’orario, le cui ore in polacco sono indicate con gli ordinali (in una delle prossime lezioni approfondiremo il tema); la seconda si lega di più ad un contesto colloquiale e concerne l’indicazione del numero di un bus, di un tram e talvolta anche di una localizzazione con il numero ordinale.
Se c’è ancora spazio ed energia per un’informazione addizionale, è estremamente utile ricordare un modo bizzarro – quasi misterioso – di declinare i nomi e i verbi a cui sono legati i numeri cardinali (ci stiamo limitando al caso nominativo): i sostantivi legati ai numeri 2, 3, 4 o a uno qualunque che termina con una di queste unità (cioè 12, 13, 14, 22, 23, 24, 32, 33, 34, etc…) sono declinati normalmente al nominativo, con verbo al plurale (es. due / tredici / ventiquattro gatti bevono il latte -> dwa / trzynaście / dwadzieścia cztery koty piją mleko); se invece la cifra delle unità è 1 oppure uguale o superiore a 5 il soggetto è declinato al genitivo (plurale, ovviamente) e il verbo è al singolare (es. cinque / undici / sedici / ventotto cani abbaiano -> pięć / jedenaście / szesnaście / dwadzieścia osiem psów szczeka).
Insomma, a parte qualche stranezza non c’è niente di particolarmente complicato. Basta esercitare un po’ la memoria, e noi promuoviamo sempre un approccio molto pragmatico, ad esempio contando in polacco qualcosa che vi è intorno (per nominare gli oggetti, aiutatevi con il nostro dizionario online posto in verde nei widget qui nella colonna destra).
™ All rights reserved
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Lingua polacca e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a Lingua polacca – 10. Numeri ordinali e cardinali

  1. Pingback: Lingua polacca – 12. Come cavarsela per le strade della Polonia | Qui Polonia & Italia™

  2. Karoline ha detto:

    Ciao, complimenti per gli articoli sulla lingua, molto utili per chi, come me, sta imparando il polacco. Leggendo l’elenco dei numeri ordinali, mi chiedevo se al neutro tutti terminassero con -e. Pongo questa domanda perché su un altro sito internet ho visto che alcuni numeri ordinali al neutro escono in -ej al nominativo singolare: dwunastej, czternastej, dwusetnej. Tutto questo mi è parso un po’ strano… So che la desinenza -ej è utilizzata in altri casi. Chiedo gentilmente una conferma.
    Grazie, Caro.

    • Salve Karoline. Direi che il sito che hai consultato riporta qualcosa di sbagliato: i numeri ordinali da te riportati possono essere al massimo il caso genitivo del genere femminile. Nient’altro. In bocca al lupo!

  3. Pingback: Lingua polacca – 14. Domande e frasi per presentarsi e conoscersi | Qui Polonia & Italia™

  4. Pingback: Lingua polacca – 15. La data e l’ora | Qui Polonia & Italia™

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...