Le ricerche web sulla Polonia – II edizione, 1/4

Viste le visite crescenti che il blog ha avuto nel 2012, abbiamo deciso di varare una seconda edizione delle ricerche web che gli internauti hanno effettuato e che li hanno catapultati qui. E’ stato un lavoro che ha richiesto intere settimane per il raccoglimento, la divisione e l’organizzazione di tutte le ricerche, e sebbene la statistica non possa pretendere di rispecchiare delle tendenze nazionali assolute, la mole del traffico e la varietà degli argomenti trattati permettono comunque di avere dei risultati indicativi piuttosto interessanti dal punto di vista sociologico.
Tratteremo tutto ciò in diversi articoli: quello che state leggendo adesso farà il punto generale delle percentuali e una descrizione dei settori meno trafficati o che non toccano direttamente la Polonia, mentre i successivi (ne sono previsti tre) disquisiranno sui settori più importanti con analisi, dettagli, curiosità, stranezze e citazioni di ricerche fuorvianti che nel bene e nel male definiremmo estremi. Sono davvero da non perdere.
La statistica effettuata copre un periodo di tredici mesi, dal dicembre 2011 al dicembre 2012, periodo in cui sono state contate quasi 4.000 ricerche, un dato sufficiente a scoprire con una discreta profondità conoscenze, tendenze e gusti degli internauti. Una precisazione necessaria è che sono state analizzate solo le ricerche web, non le visite totali al blog, che è una cosa ben distinta. Qui avete la torta con tutte le percentuali relative:

Statistica2012

E’ prevedibile pensare che la stramaggioranza delle ricerche riguarda in modo più o meno diretto gli articoli trattati in tutta la storia del blog. L’84,69% tocca più da vicino la Polonia o l’Italia in senso ampio, mediante stereotipi, ragazze, gastronomia, calci, vacanze, ma anche economia, musica e lingua, mentre il restante 15,31% è legato ad altri tipi di argomenti che il blog ha trattato (ovviamente anche le percentuali dei relativi settori sono più basse). Dunque, per gli amanti morbosi delle statistiche e dei dettagli, iniziamo ad analizzare proprio questi mini-settori.
Partiamo con l’1,26% degli internauti, che è arrivato sul blog grazie a Toro Seduto, di cui abbiamo citato una delle sue frasi più popolari in un post di oltre quattro anni fa; lo 0,35% ha cercato tutto ciò che era inerente ad Antonello Piroso, al suo Rolex o al suo truccatore (richiamando una scena di pura follia in diretta tv e visibile nel blog), mentre lo 0,25% era in cerca di Kripstak, da noi citata solo come pseudonimo di una ragazza e di alcuni modi di pensare che ci servivano per introdurre il tema dell’ozio e dei passatempi. Questo binomio è stato oggetto dello 0,94% delle ricerche, percentuale che, se vogliamo, può essere integrata allo 0,71% dedicata ad un altro argomento sociologico quale la voglia di conoscere l’altro. Questi due piccoli settori in realtà includono anche altri comportamenti umani trattati in qualche articolo, come l’ignoranza o l’arroganza. E’ per questo che ci sono varie sfumature di ricerche, come tutta la vita ho cercato di capire l’altro chi sono gli altri (7 ric.), sulla sensibilità umana (7 ric.), tiziano terzani camaleontismo come un camaleonte, l’infinito nelle altre culture, voglia d’infinito, il voler sapere la relazione degli italiani o dei proverbi con l’arte di arrangiarsi (4 ric.), la convinzione di sapere tutto, un paio di ricerche di una lettera ad una persona arrogante, ozio in spagna, il mondo o una persona ignorante (2 ric.), per poi sfociare in qualcosa di più strano come un sms per una persona ignoranti, immagini di persone arroganti e bendate, o ad una lunga frase come oziando puoi vedere tutto questo e, credimi, tante altre cose belle e a cui spesso non diamo importanza. osserva, osserva, e ancora osserva! chiediti come si è creata una data cosa… l’impotenza di sapere ti pervaderà, ma il suo inaspettato fascino si farà strada.
Seguendo un continuum sociologico di temi, l’1,26% ha voluto informarsi sull’analfabetismo di ritorno o su quello “innato”, sia in Italia che come fenomeno in sé, mentre uno sparuto 0,38% ha voluto indagare sull’esperienza o l’approccio a facebook: una persona cercava racconti divertenti sul fenomeno facebook, e quesiti più fantasiosi erano su conoscenti di vista facebook, profilo di un facebookiano, lettera a una facebookiana, sensibilità umana facebook, stupidità facebookiani (3 ric.), facebookiani o chi per essi, chi condivide foto di persone malate su facebook. Una citazione speciale merita la ricerca fatta con un testo che noi abbiamo già dedicato più di un mese fa alla nostra facebookiana: devo ringraziare facebook e i suoi utenti che mi tengono sempre aggiornata di che giorno è, del tempo fuori, dei risultati della partita e chi più ne ha più ne metta. oggi effettivamente, se non ci fossero stati loro, non mi sarei mai accorta che era lunedì e che “oddiooo speriamo che il sole duri tutto il giorno!” visto che vivo sotto terra senza finestre e senza tv o calendari.
Un altro microscopico 0,35% è piombato sul blog dopo una ricerca sui dieci comandamenti, sotto diversi profili tipo il come dividerli o il come intenderli (non divieti, rapporto con gli altri); il volerli sapere in polacco, o espressamente il cercare i 10 comandamenti nel 21 secolo (che è il tema da noi trattato). Una ricerca misteriosa riporta Bibbia faceto. Una percentuale appena maggiore, lo 0,46% è costituita da chi voleva saperne sui principati italiani nel medioevo, ma tre ricerche si soffermano rispettivamente su italia nel 1870, italia tradita nella seconda guerra mondiale, a 150 dall’unita’ l’italia e’ ancora divisa di cazzullo (il tema da noi trattato, partendo proprio dai principati e finendo con la trascrizione di un’intervista TV ad Aldo Cazzullo).
Proseguendo nella nostra analisi, lo 0,51% delle ricerche è legato a un qualche aeroporto: meno della metà era dedicato ad uno dei due aeroporti da noi accennato, quello di Brindisi (si può visitare, immagini, o informazioni su piste, nomi, o numero), e il resto spaziava tra piste o aeroporti a courchevel, gibilterra, st maarten (4 ric., l’altro aeroporto nominato), pista collinosa, pista aeroporto più lunga o più corta del mondo (2 ric.), la pista più corta d’Italia, una pista quanto è lunga, aeroporti impossibili (2 ric.). L’ultima percentuale decimale, lo 0,71%, vede come oggetto il gatto, e il fatto che un terzo di questo mini-settore cerca una soluzione al serio problema del gatto che fa la cacca a palline è una bella nota di colore. I restanti due terzi cercano uomo vs gatto (3 ric.), gatto nel letto (5 ric.), gatto pazzo oppure contorsionista o ancora supino (4 ric.), gatti in viaggio in polonia (2 ric.), gatto polacco, immagini cuccioli di gatti impressionanti (2 ric.), tigrotto acqua, palla pelosa. Un settore meno invisibile della nostra torta con il 2,23% è dato dalle ricerche inerenti la Puglia, ma in realtà solo lo 0,12% è dedicato alla regione in sé. Quasi la metà di quel 2,23 è costituita da grotte castellana, e 1/8 dalla ricerca su Lecce, qualche sua particolarità o alcuni monumenti specifici (anche in francese, con basilique de santa croce à lecce – 3 ric.). Un altro ottavo di questa mini-fetta è dedicato a la notte della taranta, ad alcuni interpreti che vi hanno partecipato o cosa esiste all’estero di essa; 1/10 invece cerca il ritornello, il titolo o il contenuto della canzone le radici ca tieni. I rimasugli sono cose varie sul Salento e una sulla città vecchia bari, mentre il capitolo delle stranezze è composto da a lecce abiti usati polacchi, perchè a lecce si chiamano polacchi, vestiti della cultura salentina somiglianza a quella polacca.
L’ultima categoria che vediamo oggi prende il 2,99% della nostra torta, ed è quella sotto il nome di “altro“, in cui abbiamo incluso fondamentalmente le ricerche web che non è possibile associare ad argomenti trattati nel blog, oppure un numero cosi limitato per cui non valeva la pena dedicare una categoria a sé stante. E’ sicuramente una categoria che riserva molte curiosità e stranezze (in totale sorvoleremo circa la metà del settore). Tanto per iniziare, 2/11 di questo 2,99 ha a che fare con delle mobilie o parti della casa come finestre, divani, pavimenti, balconi, etc… ad esempio, c’era qualcuno che voleva sapere il peso di una vasca da bagno piena. Andando avanti, come detto pocanzi, abbiamo alcune ricerche che hanno in effetti dei riscontri tematici nel blog, come ricerche web bizzarre o con google (4 ric.), ma se po campa cosi (2 ric.), addio mamma Libro autore, tenetevi il resto del mondo io ho l’italia, stranezze umane. In alcune ricerche si possono trovare delle tracce che toccano in qualche modo la Polonia, come soldati italiani in polonia (3 ric.), nomi polacchi che piacciono in italia, hacker polacchi, dzien trola, ma più si prosegue e più si va verso l’incomprensibile e lo strano. Si cercano persone o personaggi come sergio bussani (3 ric.), vittorio cavirani (2 ric.), andrea freni siedlce, si cerca un impossibile primavera (2 ric.), mano del popolo che spezza le tribune parlamentari (2 ric.), per sfociare in campo religioso con in te confido e canto a te signore (2 ric.), resoconto del vaticano 2011, in campo cinematografico con polemica germania italia gassman sordi, l’attore dal viso piu dolce e un polacco, film polacco brevissimo con palla, gay polacco in italia, con un paio di stranezze come meridiani siberia, buste congelatore auchan, e per finire con una cinquina di valore non inferiore al resto e tutta da gustare: tutto su fiat 126 truccate, passeggini importazione polonia caratero, cavalli polacchi a lunga percorrenza, cosa manca a nettuno come attività commerciale?, palline sulle radici del fagiolo.
A breve, la seconda parte della statistica.
™ All rights reserved
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in A ruota libera, Pillole d'Italia e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Le ricerche web sulla Polonia – II edizione, 1/4

  1. marcoc ha detto:

    Potresti tornare a scrivere qualche articolo di storia vissuta di Italiani in Polonia? Avevo apprezzato moltissimo la storia delle tue “3 vite” in Polonia, ottimo stile narrativo e contenuti interessanti. Ma quest’articolo, quello sull’associazione italiani e quello sui prezzi mi sono sembrati un po’ pesanti e non così coinvolgenti, scusa la franchezza! Te lo dico perché questo blog avrebbe notevoli spunti di interesse!

  2. marcoc ha detto:

    scusa 5 vite! 😀 me ne ero dimenticato un paio! :

    • Marcoc, ti ringrazio per la tua opinione, ne terrò conto, come per tutte quelle che ricevo quasi quotidianamente. Gli apprezzamenti e le richieste non mancano, e il blog cerca nel suo piccolo di spaziare e variare sulla tipologia e sul merito dei vari argomenti trattati, cercando di fornire prospettive alternative e a volte nuove, percorrendo strade non battute da nessun altro. Nel mantenimento di questa varietà, sono sicuro che troverai presto molti altri articoli di tuo interesse 🙂

  3. leon ha detto:

    Interessante .. e complimenti per il blog, pozdrawiam z rzymu! leon

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...