L’inno di Euro 2012 e le ultime da Polonia e Ucraina

I campionati europei di Polonia-Ucraina 2012 sono ormai alle porte, e di recente è stato lanciato il singolo che gli farà da colonna sonora. Si tratta di “Endless Summer“, interpretata da una tal Oceana, trentenne cantante tedesca (a giudicare dalla sua fisionomia non si direbbe) che gli abitanti di Wrocław hanno anche avuto l’onore di vedere in carne e ossa domenica 6 Maggio. Il pezzo rispecchia le caratteristiche della tipica colonna sonora di un grande evento sportivo: orecchiabile, ritmico e così semplice da risultare monotono in breve tempo.
Come si può visionare alla fine dell’articolo, il video alterna diversi ambienti. Si vedono location polacche ed ucraine, intervallate da alcune azioni di gioco prese da varie partite. E fin qui, niente da obiettare. A queste, vengono quasi casualmente inserite delle scene ambientate in una verde baia tropicale in cui alcuni indigeni si divertono a palleggiare, mentre i gestori di un bar provano a sintonizzare la TV per guardare le partite… Va bene, si può accettare anche questa stravaganza artistica. Le cose iniziano a non quadrare quando, verso la metà del videoclip, alcune immagini hanno come sfondo la Tour Eiffel… ma perché? Forse per dare un tocco identificativo della vecchia Europa? Ma a questo punto sarebbe stato più corretto girare qualche scena anche in altri Paesi europei, giusto per dare un senso di completezza ed organicità.
E questo non è niente. Infatti, ci sono alcuni spunti su cui più di qualcuno potrebbe storcere il naso. Tanto per iniziare, la prima parte lesa potrebbe essere proprio l’Ucraina dal momento che, tra i luoghi protagonisti di Euro 2012 e inseriti nel video, almeno 2/3 sono polacchi. Si evidenziano a più riprese lo Stadion Narodowy e il Pałac Kultury i Nauki di Varsavia, e vengono fatti vedere i quattro stadi e alcuni stralci di paesaggio di Varsavia, Danzica, Wrocław e Poznań; dell’Ucraina invece si vede piuttosto pochino, aldilà della riconoscibile statua della Madre Patria. La seconda parte lesa potrebbe essere costituita dai 14 Paesi partecipanti che non siano la Spagna e la Germania dacché, tra le azioni calcistiche inserite nel videoclip, è evidente una prevalenza iberica e tedesca, come anche tra le comparse presenti nel video, le maglie della Spagna e della Germania dominano sulle altre… E per finire, anche noi italiani avremmo qualcosa da ridire visto che, non solo non viene evidenziata tra le protagoniste dell’Europeo, ma siamo chiamati in causa in alcuni momenti per noi infelici, come il famoso golden-gol di Trezeguet nella finale Italia-Francia del 2000, riproposto per ben due volte!
Concludiamo il pezzo con qualche aggiornamento sui lavori in preparazione del campionato, che per la maggiore sono terminati aldilà di alcuni cantieri qui e là. In particolare, la situazione sembra rimanga critica fino all’ultimo secondo in Ucraina, dove si stanno ancora effettuando dei lavori su alcuni stadi, mentre in Polonia la questione, per quanto delicata, sembra essere sottocontrollo, dove si stanno rifacendo le ultime strade principali, le ultime superstrade e altri lavori specifici su delle infrastrutture delle singole città ospitanti. Alcuni punti interrogativi si ripropongono di tanto in tanto su alcuni stadi, che rivelano dei problemini con gli impianti elettrici, con il manto erboso, con la larghezza non a norma dei passaggi sotto le tribune, o addirittura con improvvise quanto inaspettate crepe… Di oltre una settimana fa è la notizia del distacco di un pezzo di calcinaccio dallo Stadion Narodowy a Varsavia. Andrà tutto liscio? Siamo fiduciosi. Tornando al nostro primo tema toccato, ecco il video ufficiale di “Endless summer“.
™ All rights reserved
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in A ruota libera, Attualità e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a L’inno di Euro 2012 e le ultime da Polonia e Ucraina

  1. Nicola Alligri ha detto:

    Ciao Flavio,
    riguardo all’abbondaza dei videoclip di spagna e germania forse dipende dal fatto che sono state le ultime finaliste dello scorso europeo (2008)…il goal di trezeguet risale alla finale del 2000 (si son dimenticati di quella del 2004!!)….saluti.nicola

  2. Tomek ha detto:

    Ciao Flavio ti faccio i complimenti perchè hai descritto molto bene le realtà dei due paesi.Anche io come te sto in Polonia,nella Podkarpacia (Rzeszów).Io attualmente mi trovo benissimo e mi sto anche abituando alla cucina polacca (alcune cose meglio delle nostre).Complimenti per il sito,i attesa di risposta.Cześć Tommaso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...